Aforisma sulle virtù

aforisma per il 28 giugno

 

Cari Amici,

ho scelto questo aforisma perché Venere transita in Leone in quadratura con Saturno nello Scorpione. Con questo aspetto per alcuni segni come il Toro, il Leone, l’Acquario e lo Scorpione si ha una generale tendenza all’orgoglio e alla vanità.

Quindi con questo aforisma ricordiamo che l’orgoglio è una caratteristica delle persone infelici. Specialmente in amore non è il caso di essere orgogliosi!

Annunci

Il libri per l’estate: il Toro

Cari Amici del Toro,

in questo periodo state ricevendo il transito poco positivo di Saturno contrario nello Scorpione. Si tratta dunque di un periodo di grandi prove, di ritardi e di gelosie. Non siete sicuri di molte cose e spesso siete preda di piccole disavventure. Fortunatamente il Grande Trigono d’Acqua che si sta verificando nel cielo tra Giove in Cancro, Nettuno in Pesci e Saturno in Scorpione vi aiuta ad essere più ottimisti usando creatività e fantasia.

Non lasciatevi quindi sopraffare dagli eventi negativi che possono accadervi ma credete nel vostro talento e agite con la vostra solita tenacia.

L’amore per la Natura e per il bello può aiutarvi a rilassarvi.

Il libro per l’estate da leggere, magari su una bella amaca in montagna oppure distesi su un lettino in spiaggia, è per voi Vita di P:

vita-di-pi-libro-59628-1

Si tratta di un libro profondo, emozionante, in cui il rapporto tra uomo e natura è trascritto in modo affascinante e originale. Il messaggio che inoltra è inoltre adatto a questo periodo della vostra vita, in cui come Pi siete costretti ad affrontare una situazione di difficoltà. A tu per tu con il destino, alla ricerca di Dio e una grande lotta per la vita. Vita di p vi coinvolgerà e vi lascerà un gusto ottimista per il futuro.

TRAMA TRATTA DA WIKIPEDIA:

Piscine Molitor Patel è un ragazzino indiano che viene preso in giro a causa del suo nome fino a ridurlo semplicemente in Pi Patel. E’ attratto dalle religioni al punto da iniziare a professarne tre insieme. Suo padre gestisce uno zoo ma, a causa dell’instabile situazione politica ed economica dell’India negli anni Settanta, decide di emigrare con la famiglia in Canada per rifarsi una vita, dopo aver venduto tutti gli animali. La famiglia salpa insieme ad alcune bestie destinate agli zoo canadesi, ma, durante il viaggio, la nave affonda, causando la morte dei familiari di Pi (i genitori e il fratello) e di quasi tutti gli animali. Soltanto Pi e quattro animali (una zebra, un orango, una iena ed una tigre del Bengala di nome Richard Parker) riescono a salvarsi raggiungendo una scialuppa di salvataggio. La scialuppa vaga nell’oceano per diversi giorni e Pi assiste terrorizzato all’uccisione della zebra e dell’orango da parte della iena e alla morte di quest’ultima per mano di Richard Parker. Rimasto solo con la tigre, Pi medita di ucciderla per timore di essere ucciso a sua volta. Intanto sulla scialuppa trova un kit di sopravvivenza per i naufraghi: dei distillatori d’acqua marina, delle scorte di cibo e acqua, degli attrezzi per la pesca, giubbotti di salvataggio e altri oggetti cui costruisce una zattera che lega alla scialuppa per stare a distanza dalla tigre. Col passare dei giorni, decide di addestrarla dimostrandosi autoritario per farsi ubbidire e per stabilire gli spazi sulla scialuppa, ma anche amichevole e generoso per aiutarla a sopravvivere. Pi imparerà a pescare e uccidere e a combattere contro le avversità. Pur temendo spesso di morire e consapevole di essere in balia del fato, la speranza di sopravvivenza, la fede in Dio e la condivisione degli oggetti e degli spazi con Richard Parker lo motiveranno facendolo diventare comunque un uomo più risoluto e sicuro. Si affezionerà ad alcuni animali marini e resterà ammirato dai delfini, dalle balene e dagli squali. Non mancheranno gli scontri psicologici con la tigre e imprevisti come tempeste o periodi torridi, cui conseguirà malessere fisico, mentale e morale. Durante il viaggio incrocerà una nave petroliera ma non riuscirà a segnalare la propria presenza e verrà abbandonato. A causa degli stenti, Pi perderà la vista per alcuni giorni, durante i quali farà un incontro con un altro naufrago, ma Richard Parker lo ucciderà per sbranarlo. Pi e la tigre approderanno su un’isola deserta popolata solo da suricati. Ma poi scoprirà che l’isola non è altro che un agglomerato di alghe corrosive e letali e la abbandonerà. Alla fine, dopo 227 giorni di naufragio, approderà in Messico dove Richard Parker, con il quale ha costruito un rapporto speciale, fuggirà in una foresta abbandonandolo. In ospedale, davanti ai due agenti della compagnia assicuratrice della nave trarrà le conclusioni morali e religiose della sua peregrinazione e davanti alla loro incredulità, gli proporrà un altro racconto, più semplice e senza animali, invitandoli a scegliere. I due intervistatori sceglieranno la storia con Richard Parker.

Il libro è diviso in tre parti, ma possiede pure una struttura unitaria. La prima parte è composta dalle elucubrazioni di un ragazzo sulla spiritualità e la vita in India. La seconda (che comprende la maggior parte del testo) è la fusione del ricordo dettagliato e realistico della sopravvivenza e di una fantastica allegoria, in uno stile medioevale. L’ultima, dove Pi viene salvato e la verità della sua intera esperienza è messa in dubbio, penetra più a fondo nell’analisi della duplice sete per la sopravvivenza e per la fede.

L’ultima parte offre anche veramente al lettore la possibilità di scegliere la versione della storia che preferisce. Pi mostra due modi di guardare la stessa realtà e scegliere la storia “migliore” richiede un atto di fede.

I libri per l’estate segno per segno: Ariete

Cari Amici della rete,

ecco la novità!

Vi consiglierò segno per segno un libro da leggere per l’estate e per questo preciso momento astrale.

Mercurio nel Cancro è un ottimo aspetto per la lettura.

Ma iniziamo con l’Ariete.

In questo periodo con il transito di Urano nell’Ariete, Giove nel Cancro e Saturno nello Scorpione, amici di questo dinamico segno avete bisogno di emozioni forti ma anche di profondità. Allora ecco un libro, un classico avventuroso ma molto riflessivo che può ispirarvi e incoraggiarvi. Dalla penna del grandioso Joseph Conrad vi invito a leggere LA LINEA D’OMBRA. 

Conrad La linea d'ombra

Ed ecco la TRAMA tratta da Wikipedia:

La storia viene narrata in prima persona dal protagonista: costui, primo ufficiale in servizio su una nave nei mari d’oriente, precisamente a Bangkok, improvvisamente, senza alcun motivo riconoscibile agli altri e a se stesso, si licenzia in cerca di qualcosa di più dalla vita, fino a quel momento vuota e priva di obiettivi. Sceso a terra, alloggiato in una sistemazione per marinai a Singapore e in preda della noia verso tutto e tutti (che considera universalmente stupidi e poco interessanti), fortunatamente ha l’opportunità della vita sotto forma di un’offerta del comando di una nave situata a Bangkok il cui capitano precedente è morto pazzo.

Il protagonista parte immediatamente più che certo di essere l’uomo giusto per l’incarico e felice di avere saltato tutta la gavetta che si era immaginato di dover svolgere prima di avere la possibilità di arrivare a un incarico del genere. Imbarcato sulla nave comincia subito ad avere discussioni con il primo ufficiale Burns che sospetta aspirasse ad assumere il ruolo del defunto comandante con il quale aveva avuto una durissima discussione poco prima della sua morte nel corso della quale aveva maledetto la nave.

Pare quasi che la maledizione si avveri. Infatti la nave, salpata, è in preda a un’epidemia di febbri tropicali che debilita e mette fuori combattimento tutti tranne il protagonista e il cuoco della nave, Ransome. Epidemia non curabile avendo il capitano precedente illegalmente venduto la scorta di medicine subito prima della sua morte. Non basta: distrutto dalla febbre, il primo ufficiale ossessivamente ripete che il responsabile è il vecchio capitano con la sua maledizione e in più la nave incappa in una tremenda bonaccia che la mantiene immobile nell’oceano per più di due settimane. In questa difficilissima situazione il protagonista è assillato da dubbi su se stesso, sulla vita e sulle proprie capacità. Riesce a mantenere comunque, nonostante tutto, la nave in funzione grazie all’aiuto dell’indispensabile Ransome.

Alla fine il vento arriva e quella che sembra essere una nave di moribondi riesce a raggiungere Singapore. L’equipaggio malato viene trasportato all’ospedale, un nuovo equipaggio viene assunto e, immediatamente, il protagonista decide di ripartire, stavolta privo dell’aiuto di Ransome che lo aveva sostenuto nel precedente terribile viaggio, ma anche privo delle sue illusioni di gioventù e avviato a diventare uomo.

Per altri articoli di Astrologia vi rimando al mio Blog sul sito Centro Europeo di Cartomanzia e Astrologia

L’Oscar Boat con le migliori cartomanti a bordo

Gita cartomanzia

 

Cari Amici della rete,

vi posto la sensazionale offerta del Direttore del Centro: a soli 50 euro una gita all’Argentario, isola del Giglio, con pranzo a bordo.

Partenza da Porto Santo Stefano alle ore 9,00 e ritorno alle 19,00.

Partenza da roma in autobus.

per info e prenotazioni Ponte Milvio Viaggi.

Dichiarazioni d’amore

aforisma per il 10 giugno copy

Con l’ingresso di Venere nel Leone lunga vita alle dichiarazioni d’amore. Siano esse brevi, oppure interminabili, musicate o con tanto di fiori e anello, ma avanti a tutte le dichiarazioni d’amore!

E allora… secondo voi è sempre vero però dichiarare un amore? Anche quando sappiamo di non essere corrisposti?

A mio parere sì.

La chiarezza e il coraggio devono essere al primo posto in questioni d’amore.

Quindi dichiarare tutto o quasi!

Anche perchè… tentare non nuoce!

E voi che pensate?

Urania

Centro Europeo di Cartomanzia e Astrologia

 

Venere transita nel Leone

segno-zodiacale-leone

Carissimi Amici,

Venere, il pianeta dell’Amore e dei sentimenti transiterà nel vitale segno del Leone dal 27 giugno 2013 al 23 luglio 2013 e porterà  vitalità, passione e generosità.

In particolare i segni di Fuoco saranno più attivi e dinamici. Le conquiste aumenteranno. Accetteranno inviti e si butteranno in emozioni forti.

Alcuni segni come il Toro, lo Scorpione e l’Acquario invece diventeranno vanitosi e orgogliosi con sicurezze infondate.

I segni d’Acqua e di Terra saranno più aperti e passionali. Colpi di fulmine in vista. Ma attenzione alle promesse fatte sotto questo cielo quando questa Venere transiterà in quadratura con Saturno nello Scorpione.

Per tutti è una Venere che porta buone novità perché transiterà in trigono con Urano nell’Ariete.

E allora che aspettate? Godetevi questo passaggio emozionante e tuffatevi nei mari più blu alla ricerca del grande amore!

Giove entra nel Cancro. Quali effetti?

cancro_400

Finalmente respira il Sagittario! La Vergine e i Pesci possono esultare di gioia perché sono finite tribolazioni e peripezie. Ma arrivano gatte da pelare per Capricorno, Bilancia e Ariete: spossatezza, mancanza di volontà, imprevisti. Un Giove che porta senso della tradizione e della famiglia. Ottimo per acquistare casa, fare progetti di matrimonio e avere un figlio.

Quindi fatemi sapere  cosa vi sta portando questo Giove!

Il transito della Luna in Sagittario

Luna in sagittario

 

Questa Luna è favorevole ai viaggi e allo sport in quanto sta nel Sagittario governato da Giove e Nettuno. Influisce bene anche sulle cause  ed è poco favorevole all’acquisto di automobili e di mezzi meccanici in genere. Si sconsiglia sotto questa Luna anche gli interventi chirurgici.

In questo caso la Luna sarà opposta Marte nei Gemelli e poi a Giove nei Gemelli.

Questi aspetti causeranno agitazioni e tormenti per i segni della Vergine e dei Pesci. Per i Gemelli e il Sagittario ci saranno nervosismi e imprevisti.

Per tutti i segni invece questa Luna è indice anche della buona cucina: si consiglia di scegliere il ristorante preferito e gustarsi una bella cena!