Il motivo delle infedeltà in amore segno per segno

2267283836_45114d8de3_o

 

Cari amici delle stelle,

come vi ho già specificato nel post precedente non esistono segni fedeli ma esistono segni meno infedeli.

Adesso vediamo segno per segno i motivi per cui i segni zodiacali sono infedeli.

Ariete: per impulso sessuale.

Toro: per vanità.

Gemelli: per curiosità.

Cancro: per ripicca.

Leone: per istinto alla riproduzione.

Vergine: per noia.

Bilancia: per divertimento.

Scorpione: per intrigo.

Sagittario: per passione.

Capricorno: per delusione.

Acquario: per ricerca.

Pesci: per indecisione.

 

Motivi invece per cui si esercita la fedeltà.

Ariete: per coerenza

Toro: per tradizione

Gemelli: per condivisione

Cancro: per protezione

Leone: per onore

Vergine: per abitudine

Bilancia: per amore

Scorpione: per onestà

Sagittario: per lealtà

Capricorno: per serietà

Acquario: per ideale

Pesci: per devozione

 

La “ripresa” per la Vergine

vergine

Carissimi amici della Vergine,

molti di voi mi stanno chiedendo quando ci sarà una ripresa per voi.

La domanda non è semplice ma sono felice di aiutarvi. Il transito di Giove, il pianeta della Fortuna nei Gemelli vi ha ostacolato per un anno. Il suo transito è durato fino all’ingresso di Giove in Cancro avvenuto lo scorso 26 giugno 2013.

Da molti astrologi l’entrata di Giove è stata esaltata in modo positivo senza considerare il triangolo malefico che si è formato tra Plutone in Capricorno e Urano in Ariete e di cui ho parlato sul blog del Centro Europeo di Cartomanzia e Astrologia nel post IL TRIANGOLO MALEFICO.

Come scritto questo aspetto planetario genera crisi nei segni d’Acqua e di Terra. Se la Vergine  è stata sotto tortura l’anno scorso, quest’anno si trova proprio in confusione. E la situazione è peggiorata dal transito di Nettuno nel segno opposto dei Pesci che porta ulteriore malessere.

In questi giorni 3 pianeti stanno transitando nel segno della Vergine: Sole, Mercurio e Luna. Dunque: i nodi vengono al pettine!

Anche per voi è giunto il momento di usare il coraggio per scegliere e inizare a sbloccare qualche situazione. Anche perché Saturno, il pianeta del destino è nel segno amico dello Scorpione.

Serietà! La parola d’ordine per superare la vostra crisi è analizzare con serietà quello che vorreste dalla vita e inizare a scegliere con coraggio il primo passo per realizzare la vostra indipendenza. Quello che più state soffrendo e che avete sofferto è però la SOLITUDINE, che può essere sia interiore che effettiva: avete perso qualcuno di importante.

Giunge il momento di rendersi conto che l’indipendenza non significa necessariamente ulteriore solitudine.

Con la congiunzione di Venere nello Scorpione, ovvvero tra poco, raggiungerete il massimo della vostra estraniazione. Ma quando Giove non sarà più opposto a Plutone, entro l’anno comunque, avrete risolto brillantemente molti dei vostri problemi. Si può anche pensare ad organizzare un matrimonio.

Resta però Nettuno nei Pesci. E… notizia shock, resterà per tanti anni. Che significa?

Nettuno vi chiama alla spiritualità.

Dovrete affrontare percorsi e prove morali che per il vostro spirito a volte molto materialista e pratico risulta difficile.

Le vacanze dell’estate: la Bilancia

Cari Amici della Bilancia,

questo momento per voi è abbastanza difficile. Molti pianeti stanno transitando nel Cancro portandovi all’attenzione questioni passate. Urano in Ariete in opposizione può causare eventi non proprio piacevoli. Saturno nello Scorpione punta invece l’attenzione su questioni economiche e finanziarie. Venere in Vergine vi vede più selettivi che mai.

La vacanza per voi deve essere quindi rilassante ma estremamente chic come rientra nei vostri gusti.

La meta ideale è per quest’anno è Saint Tropez.

maison-tourisme-golfe-saint-tropez-pays-maures-

 

images (4)

 

davion

Le vacanze dell’estate: la Vergine

Cari Amici della Vergine,

per vostra natura critici e ponderati, a tratti brontoloni, trovare la meta perfetta per voi è un po’ complicato. In questo periodo avete Venere che sta per entrare nel vostro segno rendendovi ancora più algidi. Con l’aiuto del Solleone che proprio oggi arriva a scaldare i cuori di tutti avete qualche speranza in più per socializzare al meglio con nuove persone. Di certo la parlantina non vi manca. Ma siete timidi. Quindi prima di parlare dovete conoscere l’interlocutore.

Nettuno in opposizione vi rende confusi e vi ispira guizzi di fantasia che non vi aspettate.

E allora perché non puntare proprio su questo?

La vostra meta ideale diventa quindi un luogo in cui lasciarsi andare alla fantasia ma con gusto e praticità legata alla storia e ai costumi di un luogo. E quindi niente meglio dei Castelli della Scozia. Un viaggio in una terra incantata che ispira un po’ di tutto: storia, culti antichi, fantasie, fantasmi, ritualità.

dunnottar-castle

dunnottar-castle

_vdn76-0

dunnotar-castle-scozia

eilean-donan-castle

eilean-donan-castle

glamis-castle

glamis-castle

 

 

I libri per l’estate: la Vergine

Care Amiche delle Stelle,

quest’estate per voi presenta alti e bassi. Nonostante Giove transiti nel pianeta amico del Cancro che vi rende più dolci e più sentimentali, avete però il transito negativo di Nettuno in Pesci che vi rende confusi e vi crea disagi.

Per questo passaggio allora è il caso di stimolare la fantasia con un classico della fantascienza in versione molto soft. Si tratta di un’opera ricca di inventiva e che suggerisce stimoli molto profondi adatti al vostro spirito critico.

E allora, che aspettate, amiche? Buona lettura!

 

RAY BRADBURY

TRAMA TRATTA DA WIKIPEDIA:

Il protagonista Guy Montag lavora nel corpo dei vigili del fuoco, i quali hanno il compito di rintracciare chi si è macchiato del “reato di lettura”, bruciandone tutti i libri. I cittadini rispettosi della legge devono utilizzare la televisione per istruirsi, informarsi e vivere serenamente al di fuori di ogni altra inutile forma di comunicazione. La televisione viene utilizzata dal governo come mezzo ossessivo per definire le regole sociali, ciò che è giusto e ciò che è sbagliato.

All’inizio della narrazione Montag sembra convinto della sua missione distruttiva:

« Era una gioia appiccare il fuoco. Era una gioia speciale vedere le cose divorate, vederle annerite, diverse. Con la punta di rame del tubo fra le mani, con quel grosso pitone che sputava il suo cherosene venefico sul mondo, il sangue gli martellava contro le tempie, e le sue mani diventavano le mani di non si sa quale direttore d’orchestra che suonasse tutte le sinfonie fiammeggianti, incendiarie, per far cadere tutti i cenci e le rovine carbonizzate della storia[2] »

Un giorno però commette un’improvvisa infrazione: decide di leggere un breve trafiletto di un libro che dovrebbe bruciare. In seguito, attirato dalla sua prima fugace lettura, salva alcuni libri e inizia a leggerli di nascosto. La decisione di infrangere le regole gli viene suggerita dalla conoscenza di Clarisse, una ragazza sua vicina di casa, che mostra un modo di vivere diverso dagli altri. Infatti Montag ha notato che i familiari di Clarisse alla sera non guardano la televisione, che non possiedono, ma trascorrono il tempo parlando tra di loro, con un’allegria e una spensieratezza difficili da comprendere e facilmente invidiabili.

La famiglia di Clarisse sembra felice, a differenza di quella di Montag, la cui moglie Mildred (che ha appena tentato il suicidio ingerendo barbiturici) non vuole avere figli. Montag, dopo aver riflettuto a lungo, prende coscienza di non amare né realmente conoscere quella donna, e capisce che nella sua vita c’è qualcosa di profondamente sbagliato. La lettura dei libri che ha preso lo conduce a scoprire un nuovo mondo, ma lo spinge anche verso la rovina. Mildred, dopo aver scoperto l’infrazione del marito e dato l’allarme alla caserma, abbandona Montag, mentre i vigili del fuoco lo costringono a bruciare i suoi libri. Poco dopo Montag, minacciato e provocato dalle parole del suo ex capo Beatty, in preda alla rabbia brucia quest’ultimo con un lanciafiamme insieme alla casa e, ferito da un segugio meccanico che poi distruggerà con lo stesso lanciafiamme, fugge dolorante verso la periferia della città.

Montag si ripara poi lungo il fiume, sulle cui rive incontra un gruppo di uomini fuggiti dalla società che, insieme ad altri loro compagni sparsi per tutta la nazione, costituiscono la memoria letteraria dell’umanità, in quanto conoscono a memoria numerosi testi letterari andati ormai perduti. Sulla città viene sganciato un ordigno nucleare e Montag, con i suoi nuovi compagni, si avvia verso di essa per prestare soccorso ai sopravvissuti.